ADAS

Alzheimer's Disease Assessment Scale

M. Fioravanti

L'edizione italiana di una delle scale neurologiche "ufficiali" per la valutazione dell'Alzheimer

AccediAccedi o Registrati per aggiungere i prodotti al carrello
Acquista prodotto
93700P - Kit ADAS
materiale kit + 20 protocolli + manuale
€ 190.00 Prodotto disponibile Carrello Acquista
91757E - 20 Protocolli di registrazione
€ 40.00 + iva Prodotto disponibile Carrello Acquista
93712B - Manuale di istruzioni
€ 32.00 Prodotto disponibile Carrello Acquista

* IVA assolta dall'Editore solo per i prodotti contrassegnati con asterisco

DESCRIZIONE

L'ADAS è una scala per la valutazione clinica di malati con demenza ed è corredata da alcune prove di efficienza mnesica da utilizzare come valutazione obiettiva della memoria. La scala è stata concepita come uno strumento in grado di dare una valutazione specifica della gravità dei disturbi del comportamento sia di tipo cognitivo che non cognitivo dei pazienti con malattia di Alzheimer o comunque con demenza. Uno dei punti di vantaggio dell'ADAS rispetto ad altre scale utilizzate nello stesso campo clinico è costituito dal fatto che i suoi punteggi quantificano sia aspetti clinici ed impressionistici dei pazienti, così come vengono valutati dall'esaminatore, e sia caratteristiche cognitive definite in modo obiettivo.
Il suo impiego in un protocollo clinico per valutare l'andamento nel tempo delle condizioni di un gruppo di pazienti con demenza presenta numerosi vantaggi. L'uso della scala, infatti, è: relativamente semplice e non richiede un particolare addestramento dell'esaminatore al di là di una sua adeguata comprensione delle modalità di quantificazione delle caratteristiche previste dalla scala, poco impegnativo per il paziente che non viene coinvolto in prove troppo prolungate o difficili e più volte ripetibile in tempi successivi con gli stessi pazienti per costruire una curva di andamento nel tempo.


STRUTTURA

La versione in italiano dell'ADAS è stata preparata tenendo presente la necessità di poterne valutare le caratteristiche psicometriche comparativamente alla versione originale.
La scala è suddivisa in due parti, la subscala non cognitiva (ADAS-noncog) che serve a dare una descrizione degli aspetti clinici rilevanti del paziente e la subscala cognitiva (ADAS-cog) che valuta specifiche caratteristiche di efficienza cognitiva che sono state considerate come particolarmente sensibili al processo di deterioramento da demenza degenerativa primitiva.

Le prove
L'ADAS-cog è composto da 9 prove di valutazione clinica di varie caratteristiche funzionali del paziente: Compromissione del linguaggio parlato, Comprensione del linguaggio parlato, Ricordo delle istruzioni, Difficoltà nel reperimento dei vocaboli, Ordini, Denominazione degli oggetti e delle dita, Prassia costruttiva, Prassia ideativa, Orientamento.
Tutte queste prove ricevono una valutazione lungo una scala di gravità, dal valore 0 per l'assenza di risposte errate al valore più elevato per una completa mancanza di risposte corrette.
Il punteggio ADAS-cog include, oltre che le valutazioni cliniche già descritte, anche 2 prove di efficienza mnesica: Rievocazione di vocaboli e Riconoscimento di vocaboli.
L'ADAS-noncog è invece composta da 10 item ed il suo punteggio va da 0 a 50, massimo della anormalità nelle aree valutate da quest'ultima scala. Quest'ultimo punteggio non è dotato di norme di riferimento e va usato come indicatore generico di gravità delle condizioni cliniche del paziente.

B2 Categoria di acquisto B2: Laureati in psicologia, Psicologi iscritti all'albo B, Medici
Qualifica richiesta

Data di pubblicazione: 1996

Somministrazione: Tempo libero
Individuale

Campione: 114 soggetti dai 50 agli 89 anni (1995)

Destinatari: Pazienti affetti da Alzheimer

Curatore edizione italiana: M. Fioravanti

Numero item: Subscala non cognitiva: 10 item Subscala cognitiva: 9 prove

Finanziamento Findomestic

Spese di spedizione